Concerti, letture, presentazioni.

Siamo sensibili alle storie, e mettiamo il nostro massimo impegno per farle arrivare alle persone, alla comunità, tramite incontri, dibattiti e tavole rotonde. Ognuno ha la sua storia, che è portatrice di una preziosa unicità: valorizzare questo aspetto è la nostra principale motivazione.

The Libertine opera teatrale di Stephen Jeffreys, narra la storia vera di John Wilmot Conte di Rochester (1647 – 1680), letterato e libertino inglese, amico del re Carlo II d’Inghilterra. Nonostante la sua raffinatezza e genialità nel comporre opere poetiche, la sua carriera non decollò mai a causa della dedizione quasi esclusiva ai piaceri. Cruciale, nella sua breve vita, la figura di Elizabeth Barry, detta Lizzie. Wilmot morì a soli 33 anni per sifilide e abuso di alcolici.

Una vita seduto il primo libro di Gianfranco Cresti ha richiesto quattro anni di stesura. L’Autore racconta in prima persona la sua difficile esperienza di uomo diversamente abile costretto a trascorrere tutta la vita in carrozzina: il suo diario è un’attenta e minuziosa ricostruzione dei disagi vissuti, ma è anche una dichiarazione d’amore verso la vita, qualunque sia la forma con cui essa si manifesta a ciascuno di noi. Gianfranco non si abbandona mai alla disperazione, né richiede pietismo o compassione: le pagine scorrono con un ritmo deciso e coraggioso, che descrive il percorso dell’Autore con delicatezza e senza alcun imbarazzo.

Tandem un progetto del contrabbassista Ferdinando Romano e del chitarrista Marco Poggiolesi. La parola tandem è spesso associata ad una particolare modalità di utilizzo della bicicletta: qui l’immagine dei due ciclisti richiama, nella musica, la medesima sensazione di intesa perfetta, dove i pedali corrispondono alle corde degli strumenti e lo sforzo fisico si manifesta esclusivamente come ricerca di armonia e impegno a percepire la stessa emozione e a farla scaturire in un tutt’uno armonico, come creata da una sola volontà e ispirata da un solo cuore.